😍 CORSO GRATUITO GENITORI NON SI NASCE: SCOPRI DI PIÙ

Ansia da Feste Natalizie: Come affrontarla, gestirla e superarla

Ansia da Feste Natalizie: Come affrontarla, gestirla e superarla

Come si può definire l’ansia da feste natalizie?

L’ansia delle feste natalizie può essere considerata come uno stato di apprensione, agitazione, senso del dovere accelerato e condensato in un determinato periodo ristretto.

Alcune caratteristiche legate a questo periodo ci portano a viverlo in modo frenetico, veloce, ansioso. L’ansia e lo stato di malessere ci fanno desiderare che tutto finisca il prima possibile lasciandoci nello stato di tranquillità abituale e monocorde.

Perché provare ansia durante le feste natalizie?

Ci sono diversi motivi responsabili dell’ansia da feste natalizie. Anche se da copione questo periodo dovrebbe portare gioia e felicità, qualcuno potrebbe sentirsi in completa antitesi e provare malessere e agitazione.

ASPETTATIVE

Un aspetto può essere legato al perfezionismo. Secondo il nostro cervello tutto dovrà andare bene, tutti dovranno essere felici dei nostri regali e soddisfatti della nostra cucina. Questo chiama in causa sicuramente la paura del giudizio degli altri, i quali con le loro valutazioni manifeste o velate possono minare la nostra autostima, facendoci sentire stressati e inadeguati.

REGALI

Un’altra variabile può essere considerata la pressione esercitata dallo “shopping compulsivo forzato” che ci spinge ad elargire regali a parenti, amici, conoscenti, colleghi, insegnanti dei nostri figli, figure professionali varie con le quali abbiamo a che fare durante l’anno e ci sembra doveroso includere nel giro delle ricompense. Nessuno deve rimanere deluso o sentirsi escluso dalla nostra riconoscenza e gentilezza, che si rende particolarmente esplicita soprattutto in questo periodo. In questo caso, risulta fondamentale soddisfare le aspettative degli altri, che hanno la possibilità così di verificare se li abbiamo inclusi nella nostra cerchia delle persone di cui ricordarsi a Natale. Questo aspetto può essere addirittura più rilevante del valore stesso di un regalo.

CIBO

L’ansia delle feste natalizie può colpire anche chi vive male il proprio corpo e teme di non riuscire a controllare le calorie che sarà “costretto” ad ingerire spinto dalla tradizione e già pianifica un percorso di allenamento per smaltirle e ritornare in forma. Nella nostra cultura, infatti, il cibo è condivisione e assaggiare tutto ciò che ci viene proposto dalle persone che ci hanno invitato al cenone di Natale è cortesia.

RIUNIONI FAMILIARI

L’ansia da feste natalizie può essere favorita anche dalle inevitabili riunioni familiari, specie con parenti che si vedono saltuariamente. In questo frangente, mentre si gusta il cenone di Natale e si ammirano le lucette colorate di presepe e albero, sembra inevitabile scambiarsi le proprie esperienze quotidiane che possono spaziare dalle questioni economiche connesse alla propria attività lavorativa fino al rendimento scolastico dei propri figli. L’ansia può derivare dal continuo confronto, dalla voglia di apparire vincenti, felici, con una vita soddisfacente e ottimale.

SOLITUDINE

D’altro canto, chi invece si ritrova in completa solitudine purtroppo sperimenta sentimenti amplificati di tristezza e disperazione, proprio in contrasto a ciò che viene proposto dai media (famiglie numerose riunite intorno ad un tavolo decorato che condividono cibo, doni e gioia). La vita di una persona può essere difficile e triste tutto l’anno, ma in quel periodo è come se aumentassero le differenze tra chi trascorrerà un buon Natale e chi invece rimarrà da solo.

La frenesia associata alle feste natalizie sembra essere un obbligo che accomuna varie persone nel mondo e le fa sentire unite e uguali tra loro; fare tutti le stesse azioni porta a considerarsi come gli altri e in linea con il mondo.

L’ansia da feste natalizie dura poco

La soluzione può essere riflettere sul fatto che l’ansia da feste natalizie come è arrivata così se ne andrà per tornare solo tra un anno. Possiamo considerare questo spazio/tempo condiviso come temporaneo, valutare che in fondo ognuno ha i suoi problemi e difficoltà ed essere felici per la nostra vita che ci ha permesso di essere comunque tutti intorno ad una tavola imbandita.

Rivedere le fotografie delle feste ci porterà a mettere a fuoco quel momento passato appartenente alla nostra vita che quando era presente magari non siamo stati in grado di vivere pienamente.  Solo allora potremo rilassarci, tirare un sospiro di sollievo perché tutto è andato bene, ma soprattutto è passato.

L’ansia da feste natalizie probabilmente ci stanca e ci stressa ma non possiamo farne a meno, ci proponiamo che l’anno prossimo sarà diverso e affronteremo la questione con maggior rilassatezza ma poi sarà uguale all’anno prima… ovviamente sapremo già che passerà di nuovo ma, intanto, potremmo ricorrere a tecniche di rilassamento (training autogeno, mindfulness, meditazione) che ci permettono di abbassare il livello di ansia e gestirla per concentrarci sul momento presente vivendolo appieno.

Queste tecniche vengono usate non solo per l’ansia da feste natalizie ma per tutti i disturbi d’ansia in generale e consentono di focalizzarsi sul qui ed ora, consentendo al nostro cervello di non essere invaso costantemente dai pensieri disturbanti e riposarsi in modo ottimale.


Sulla piattaforma CorsodiTrainingAutogeno.it sono presenti numerose risorse (articoli, corsi, seminari ecc.) dedicate al Training Autogeno e alle tecniche di rilassamento.
Cerchi un operatore di Training Autogeno? Consulta il nostro registro di esperti.