🧠 SETTIMANA DELL'ALZHEIMER: EVENTI LIVE GRATUITI E TANTE OFFERTE VAI ALLE OFFERTE

Le prove INVALSI 2023

Le prove INVALSI 2023

Anche quest’anno prendono il via per gli studenti le nuove prove INVALSI 2023 che interesseranno alunni delle primarie delle secondarie di primo e di secondo grado.

A cosa servono le prove INVALSI?

Le prove Invalsi sono utili per verificare il livello delle competenze degli studenti a livello nazionale. Le rilevazioni nazionali, pertanto, sono da considerarsi “strumenti” in grado di valutare l’efficacia educativa del nostro sistema scolastico. Maggiore è la partecipazione alle prove, piĂą si hanno informazioni utili per comprendere la scuola, le sue problematiche ma anche la sua forza e le sue  risorse.

La creazione degli INVALSI impegna quasi 200 autori, selezionati tra docenti, dirigenti scolastici e ricercatori.

Le prove sono preparate dall’Istituto Nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione (Invalsi), un ente di ricerca appartenente al ministero dell’Istruzione.

Con gli INVALSI annualmente le singole istituzioni scolastiche vengono a conoscenza dei risultati delle competenze degli alunni della propria scuola: sono uno strumento di lavoro molto importante, poiché consentono ai dirigenti scolastici e agli insegnanti di individuare situazioni di difficoltà o di eccellenza e di progettare azioni adatte al miglioramento della propria offerta formativa. Le prove Invalsi sono obbligatorie,comprendono una prova di italiano, un test di matematica e uno di inglese.

Date utili per le prove Invalsi 2023

Per gli studenti delle scuole superiori le prove Invalsi si terranno nelle giornate: 1°, 2, 3 e 6 marzo 2023.

Nelle scuole medie, le prove per gli studenti di terza media si svolgeranno nelle giornate del 3, 4, 5 e 12 aprile 2023.

Solo nella provincia Autonoma di Bolzano il calendario di svolgimento delle prove è adattato alle specifiche esigenze locali ed è comunicato dal Servizio provinciale di valutazione.

Gli alunni della primaria si confronteranno con le prove Invalsi per loro si svolgeranno:

  • mercoledì 3 maggio 2023 la prova di inglese (V primaria);
  • venerdì 5 maggio 2023 la prova di italiano (II e V primaria) e la prova di lettura a tempo (2 minuti) che è svolta solo dalle classi campione della II primaria e da tutte le classi di II primaria delle scuole in lingua italiana della provincia autonoma di Bolzano;
  • martedì 9 maggio 2023 la prova di matematica (II e V primaria).

Le prove Invalsi 2023 per la scuola secondaria di primo e secondo grado sono svolte dalle studentesse e dagli studenti  online mentre per la primaria saranno in forma cartacea.

Durata delle prove?

Le prove dureranno ciascuna 90 minuti, 15 minuti in piĂą rispetto agli anni scorsi una concessione da parte del Miur per far rispondere con calma alle domande.

Visto e considerato che le prove si terranno in giorni diversi e saranno svolte al pc, la pubblicazione delle soluzioni potrebbe ritardare.

Le prove INVALSI non danno voti né punteggi, pertanto i risultati ottenuti non possono far media con i voti riportati nelle materie e non incidono in alcun modo sul voto finale di diploma.

La Scuola primaria continua a partecipare alla rilevazione con Prove nella modalitĂ  carta-matita, in giornate specifiche per ogni singola disciplina. La prova di Inglese riguarda solo gli alunni delle classi quinte, mentre le Prove di Italiano e di Matematica riguardano entrambi i gradi scolastici. Solo gli allievi delle classi campione del grado 2, al termine della Prova di Italiano, svolgono anche la Prova di Lettura a tempo (2 minuti).

Nelle Classi terze delle scuole secondarie di primo grado le prove si dividono in

  • Prova di Italiano: si divide in tre sezioni: comprensione del testo, lessico e riflessione linguistica.
  • Prova di Matematica: si riferisce ai quattro ambiti matematici (spazio e figure, relazioni e funzioni, dati e previsioni, proporzionalitĂ ) e alle tre dimensioni (Risolvere problemi, Argomentare e Conoscere).
  • Prova di Inglese: si compone di due parti: comprensione della lettura (reading) e comprensione dell’ascolto (listening), appartenenti al livello A1 e A2 del QCER.
  • Attenzione: Lo svolgimento delle prove INVALSI 2023 costituisce requisito di ammissione all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione (art. 7, comma 1 del D. Lgs. n. 62/2017).

Nelle classi seconde delle scuole secondarie di secondo grado le prove saranno:

  • Prova di Italiano: si divide in due sezioni, comprensione della lettura e riflessione sulla lingua
  • Prova di Matematica: prevede domande relative ai quattro ambiti: numeri, spazio e figure, relazioni e funzioni, dati e previsioni.

Classi quinte delle scuole secondarie di secondo grado:

  • Prova di Italiano: si divide in due sezioni: comprensione della lettura e riflessione sulla lingua
  • Prova di Matematica: misura la capacitĂ  di risolvere problemi
  • Prova di Inglese: si compone di due parti: comprensione della lettura (reading) e comprensione dell’ascolto (listening), appartenenti al livello B2 del QCER.
  • Attenzione: Lo svolgimento delle prove INVALSI 2023 dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado costituisce requisito di ammissione all’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo d’istruzione (art. 13, comma 2, lettera b del D. Lgs. n. 62/2017).