😍 CORSO GRATUITO GENITORI NON SI NASCE: SCOPRI DI PIÙ

I sogni son desideri di felicità

I sogni son desideri di felicità

Dicembre non è soltanto l’ultimo mese dell’anno, è un mese carico di magia e di significati. Vi sono festività ricche di un significato religioso profondo (come l’Immacolata e il Natale) e vi sono giorni di festa ricchi di sorprese ed euforia, come l’attesa per l’arrivo di Santa Lucia in alcuni paesi o di Babbo Natale in altre località.

Meraviglioso lo stupore negli occhi dei bambini in questi giorni speciali e sorprendenti gli sguardi degli adulti che rivivono, attraverso gli occhi dei propri figli e nipoti, ricordi della propria infanzia. Ed è proprio in quel momento che qualcosa in loro cambia: si fermano un attimo, smettono di farsi prendere dalla frenesia della vita quotidiana ed iniziano a riflettere, a “tirare le somme” dell’anno che sta terminando, ragionando sugli obiettivi raggiunti e su quelli ancora da perseguire.

Ed ecco allora che si pensa o si stila una lista di propositi, di traguardi che ci si pone come meta; scopi che coincidono con le nostre aspirazioni e i nostri sogni.

I sogni: desideri di felicità

La protagonista di una delle più celebri fiabe che conosciamo, Cenerentola, cantava: “I sogni son desideri di felicità; tu sogna e spera fermamente, dimentica il presente ed il sogno realtà diverrà”.

Non bisogna mai aver paura di brillare e di mostrare la propria luce, nel proprio percorso verso i propri sogni. Entriamo in pista, liberiamo la nostra personalità ed esprimiamoci a ritmo di musica: soltanto essendo noi stessi potremmo brillare; è arrivato il momento di esprimere chi siamo nella nostra totalità e mostrare il nostro potenziale a 360 gradi. Ognuno di noi ha un’energia spesso nascosta che bisogna saper liberare: questa forza dentro di noi ha mille sfaccettature, pure ed autentiche.

Uno slogan della Walt Disney cita le seguenti parole: “If you can dream it, you can do it!” (“Se puoi sognarlo, puoi farlo!”): un messaggio che riprende e riassume il pensiero di personaggi famosi nell’ambito artistico, matematico-scientifico e musicale.

Le parole di Pablo Picasso (“Tutto ciò che puoi immaginare è reale”), di Albert Einstein (“Più puoi sognare, più puoi realizzare”) e di Elvis Presley (“Devi seguire quel sogno ovunque quel sogno possa portarti”) sono portatrici di un significato profondo che dobbiamo sempre tenere a mente, ovvero che ogni cuore ha un tesoro nascosto, un desiderio segreto, un sogno silenzioso.

Perché nei sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro. Lasciamo che i nostri sogni cambino la nostra realtà, non lasciamo che la nostra realtà cambi i nostri sogni. I sogni diventano realtà se riusciamo a superare la paura di non farcela, il timore del fallimento, perché la vera sconfitta consiste proprio nell’arrendersi, nel non volerci provare. Bisogna credere sempre nelle proprie capacità, nel proprio potenziale; bisogna sempre credere in sé stessi!

I cassetti dei desideri

Ognuno di noi ha sogni nel cassetto, l’importante è come agiamo per realizzarli, siano essi personali o professionali. I sogni sono dei messaggi del nostro inconscio: mentre dormiamo il nostro inconscio ci parla attraverso delle immagini, situazioni, simboli onirici, le quali provocheranno in noi delle emozioni di piacere, di dolore, di rabbia o altro. Con questo tipo di linguaggio il nostro inconscio finalmente ci parla facendo capire al nostro “IO” qual è la nostra situazione, per esempio se stiamo vivendo troppo rigidi, se a causa di un nostro eccessivo adattamento abbiamo annullato, bloccato le nostre vere potenzialità.

Attraverso il sogno, l’inconscio invia dei messaggi individuali, “personali” e non generalizzabili. Ogni sogno contiene un significato unico per quel particolare individuo e, quindi, anche se due persone fanno lo stesso sogno, il significato sarà diverso. Il sogno, essendo un messaggio dell’inconscio, può essere compreso solo se viene “de-codificato” da noi stessi. Ciò ci può aiutare, per esempio, nella accelerazione delle nostre scelte ma, soprattutto, nel non fare delle scelte sbagliate.

In pratica, la decodificazione del sogno ci permette nella vita quotidiana di scegliere ciò che noi desideriamo veramente, e ciò in particolare per noi stessi. Si pensa generalmente di sapere ciò che noi desideriamo ma poi la verità che è dentro di noi, nel nostro inconscio, e di cui noi ignoriamo il vero desiderio, può essere completamente l’opposto o diverso dal nostro pensiero.

Perché sogniamo?

Attraverso i sogni l’inconscio orienta e guida l’IO, che è la nostra parte cosciente e razionale, che è adibita a permetterci l’adattamento nella vita. Da un punto di vista evolutivo il sogno svolge una funzione utile all’individuo, quella di metterci alla prova in scenari importanti per la sopravvivenza.

Esso è una sorta di prova generale di quello che potrebbe nel futuro capitarci e, di conseguenza, un modo per adattarci meglio alle circostanze. Il sogno affascina l’umanità da epoche remote, rimanendo in parte un mistero. E noi continueremo a lasciarci affascinare da tale mondo, sia quando ci facciamo avvolgere dalle braccia di Morfeo, sia quando sogniamo ad occhi aperti, facendoli brillare di un luccichio pieno di speranza!