UN PONTE TRA GRAFOLOGIA E CRIMINOLOGIA 🖊️ >>> SCOPRI LE PROMO

Funzionamento delle AI

Funzionamento delle AI

DEFINIZIONE DI AI

Le intelligenze artificiali (AI) sono sistemi informatici progettati per eseguire compiti che normalmente richiedono intelligenza umana. Il funzionamento delle AI può variare notevolmente a seconda del tipo di intelligenza artificiale e degli obiettivi specifici dell’applicazione.

Di seguito, una panoramica generale su come solitamente funzionano le AI:

  • Acquisizione dei dati: Le AI hanno bisogno di dati per apprendere e migliorare le loro capacità. Questi dati possono essere strutturati o non strutturati e possono provenire da varie fonti come testo, immagini, audio, video, dati sensoriali, ecc.
  • Preprocessing dei dati: Prima di essere utilizzati per l’addestramento di un modello AI, i dati possono richiedere una fase di pre-elaborazione. Questo può includere operazioni come normalizzazione, riduzione del rumore, estrazione di caratteristiche, ecc.
  • Selezione del modello: Esistono diversi tipi di modelli di intelligenza artificiale, tra cui reti neurali, alberi decisionali, support vector machines, modelli di Markov nascosti, e molti altri. La scelta del modello dipende dal tipo di problema che si sta cercando di risolvere e dalla natura dei dati disponibili.
  • Addestramento del modello: Durante la fase di addestramento, i dati di input e i corrispondenti output desiderati alimentano il modello. Quest’ultimo regola i suoi parametri interni in base ai dati di addestramento al fine di minimizzare un certo tipo di errore.
  • Validazione e ottimizzazione: Dopo l’addestramento, il modello viene generalmente testato su dati che non ha mai visto prima per valutare le sue prestazioni. Questo processo è noto come validazione. Se i risultati non sono soddisfacenti, è possibile ottimizzare il modello modificando i suoi iperparametri o la sua architettura.
  • Deployment: Una volta che il modello è stato addestrato e validato, può essere implementato in un ambiente di produzione per svolgere il suo compito previsto. Questo potrebbe significare incorporare il modello in un’applicazione software, un dispositivo hardware o un sistema più complesso.
  • Monitoraggio e aggiornamento: Dato che i dati e le condizioni possono cambiare nel tempo, è importante monitorare le prestazioni del modello nel mondo reale e, se necessario, aggiornarlo periodicamente con nuovi dati di addestramento.

IL TESTING

Le intelligenze artificiali vengono testate utilizzando una serie di metodi e tecniche per valutare le loro prestazioni, l’accuratezza delle previsioni o delle decisioni che producono e la loro capacità di adattarsi a nuove situazioni. Alcuni dei metodi comuni di testing delle AI includono:

    1. Test su dati di validazione: Il modello di intelligenza artificiale, una volta addestrato, si testa su un insieme separato di dati di validazione che non sono stati utilizzati durante l’addestramento. Questo aiuta a valutare le prestazioni del modello su dati “nuovi” e a determinare se è in grado di generalizzare correttamente.
    2. Cross-validation: Questa tecnica prevede la suddivisione del set di dati in più sottoinsiemi, addestrando il modello su una parte dei dati e validandolo su un’altra parte. Questo processo, ripetuto più volte, consente una valutazione più robusta delle prestazioni del modello.
    3. Test su dati di test: Una volta che il modello ha superato il test sui dati di validazione, può essere testato su un set di dati di test separato, che non è mai stato visto né durante l’addestramento né durante la validazione. Questo aiuta a valutare le prestazioni del modello in condizioni più realistiche e simula meglio il suo comportamento nell’uso reale.
    4. Test di stress: Questo tipo di test implica l’esposizione del modello a situazioni estreme o ad esempi difficili per valutare le sue prestazioni in condizioni critiche o inusuali.
    5. Analisi degli errori: Esaminare gli errori che il modello commette durante il testing può fornire preziose informazioni su aree di miglioramento e limitazioni del modello. Questo può aiutare a guidare l’ottimizzazione e lo sviluppo futuri.
    6. Test di robustezza: I test di robustezza esaminano come il modello si comporta di fronte a input dannosi, rumorosi o malintenzionati. Questi test sono importanti per garantire che il modello non sia facilmente ingannato o manipolato.
    7. Test di performance: Questi test misurano le prestazioni del modello in termini di tempo di esecuzione, consumo di risorse, scalabilità e altri fattori di prestazione pertinenti al contesto di utilizzo dell’AI.
    8. Testing etico e sociale: I test etici e sociali esaminano le implicazioni etiche, sociali e giuridiche delle decisioni e delle azioni dell’AI, assicurando che il modello non produca risultati discriminatori, dannosi o non etici.

      Complessivamente, il processo di testing delle intelligenze artificiali è un componente critico dello sviluppo e dell’implementazione di sistemi AI affidabili e sicuri.

      Leggi anche: INTELLIGENZA ARTIFICIALE: Dalle origini a oggi