💡 SOFT SKILLS: TANTISSIME PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Bonus Tende da Sole 2024: guida completa a requisiti e novità

Bonus Tende da Sole 2024: guida completa a requisiti e novità

Il 2024 offre un’opportunità unica per ottenere il Bonus Tende da Sole, un beneficio incluso negli Ecobonus. Questa agevolazione consente di beneficiare di uno sconto fiscale fino a 30.000 euro per l’acquisto e l’installazione di schermature solari o chiusure oscuranti destinate a proteggere parti dell’abitazione dall’esposizione solare.

Cos’è il Bonus Tende da Sole?

Il Bonus Tende da Sole è un’agevolazione fiscale che copre il 50% delle spese totali sostenute per l’acquisto e l’installazione di schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti. Questo beneficio può essere applicato a singole unità immobiliari residenziali, parti comuni di edifici residenziali (condomini), e rientra negli Ecobonus e nel Superbonus 2024.

Come funziona il Bonus Tende da Sole?

Il meccanismo prevede una detrazione d’imposta pari al 50% delle spese totali sostenute, fino a un massimo di 60.000 euro per unità immobiliare. Questo significa che la detrazione massima ottenibile è di 30.000 euro.

 La detrazione avviene attraverso la dichiarazione dei redditi, con un’opzione di rateizzazione in 10 anni. Non è più possibile ottenere sconti diretti in fattura o cessione del credito d’imposta a terzi per il Bonus Tende da Sole.

Requisiti del Bonus Tende da Sole

  • Possono richiedere il bonus i proprietari di singole unità immobiliari residenziali, inclusi familiari entro il terzo grado e condomini.
  • Il bonus è valido per chi sostiene spese di riqualificazione energetica, rientrando negli Ecobonus e nel Superbonus 2024.
  • È necessario possedere un diritto reale sulle unità immobiliari coinvolte.
  • Non è richiesto il modello ISEE per la richiesta.

Requisiti delle tende

Le schermature devono rientrare nei criteri dell’allegato M al Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311. Possono essere tende solari, schermature solari, tapparelle o altre coperture fisse interne o esterne. Devono essere applicate solidalmente all’involucro edilizio, a protezione di superfici vetrate, e possono essere installate internamente o esternamente.

Limiti di spesa e spese ammissibili

Il tetto massimo di spesa è di 60.000 euro, con un limite di 276 euro/mq per ogni tenda. Le spese ammissibili includono la fornitura e posa in opera di schermature solari, smontaggio di sistemi preesistenti, meccanismi automatici di regolazione e controllo, prestazioni professionali, opere provvisionali e accessorie. Non è obbligatorio sostituire gli infissi per accedere al Bonus Tende 2024.

Scadenza e come richiedere il Bonus

Il bonus è valido fino al 31 dicembre 2024. La richiesta va presentata online tramite il sito dell’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori o del collaudo. È necessario conservare i documenti che attestino i lavori svolti, comunicando all’ENEA lo svolgimento. La detrazione fiscale viene poi richiesta con il modello Redditi Persone Fisiche.

Bonus Tende da Sole con il Superbonus

Il Bonus Tende da Sole può rientrare nei lavori di schermatura del Superbonus 2024, ottenendo uno sconto del 70% se inclusi nei lavori “trainanti” come isolamento termico, sostituzione impianti di climatizzazione, riduzione del rischio sismico, etc.

Documenti da conservare

È essenziale conservare documenti tecnici, come la scheda descrittiva dell’intervento e l’asseverazione del tecnico abilitato, insieme a documenti amministrativi come delibere assembleari, dichiarazioni di consenso, fatture, e ricevute dei bonifici.

Il Bonus Tende da Sole rappresenta un’opportunità significativa per migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni, con benefici fiscali sostanziali. Seguire attentamente la procedura e conservare accuratamente i documenti è fondamentale per garantire l’accesso a questa agevolazione.

Leggi anche:

Bonus edilizi 2024: guida completa alle agevolazioni per case, condomini e spazi professionali

Bonus Fotovoltaico 2024: guida completa