🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Bonus Condizionatori 2024: detrazioni fiscali e modalità di richiesta

Bonus Condizionatori 2024: detrazioni fiscali e modalità di richiesta

Il Bonus Condizionatori 2024 è un’iniziativa volta a incentivare l’acquisto di condizionatori ad elevata efficienza energetica o la sostituzione di quelli obsoleti con apparecchi meno inquinanti.

Questo incentivo consente detrazioni fiscali che variano dal 50% al 65% o 70%, ed è parte integrante del Bonus Mobili ed Elettrodomestici, del Bonus Ristrutturazioni e del Superbonus o Ecobonus. Le cessioni del credito e gli sconti in fattura, purtroppo, non sono più opzioni valide dopo il 17 febbraio 2023.

Caratteristiche del Bonus Condizionatori 2024

Detrazioni fiscali:

  • Variano dal 50% al 65% o 70%, a seconda delle condizioni specifiche.
  • La detrazione è parte del Bonus Mobili ed Elettrodomestici, del Bonus Ristrutturazioni, e del Superbonus o Ecobonus.

Cessione del credito e sconto in fattura:

  • Non sono più possibili dal 17 febbraio 2023.
  • Valide solo per interventi pre-febbraio 2023.

Scadenza:

  • Rimane valida fino al 31 dicembre 2024, senza modifiche dalla Legge di Bilancio 2024.

A chi spetta il Bonus

Possono usufruirne:

  • Persone fisiche, esercenti arti e professioni, società di persone, società di capitali.
  • Associazioni professionali, enti pubblici e privati senza attività commerciale.
  • Condomini, istituti autonomi per le case popolari, cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

Il bonus è esteso anche a familiari conviventi, coniugi separati assegnatari di immobili, componenti dell’unione civile, e conviventi more uxorio, se direttamente responsabili delle spese.

Spese agevolabili e requisiti

Per ottenere la detrazione, è necessario che:

  • L’acquisto avvenga entro il 31 dicembre 2024.
  • Siano acquistati climatizzatori a basso consumo energetico o termopompe/pompe di calore.
  • Lo stabile sia a norma di legge e il pagamento avvenga con sistemi tracciabili.

Modalità di applicazione del bonus

Le detrazioni variano in base al tipo di intervento:

Bonus Condizionatori con Bonus Ristrutturazioni al 50%:

  • Detrazione del 50% se l’acquisto è legato a una ristrutturazione entro 96.000 euro di spesa o a un intervento di manutenzione straordinaria senza ristrutturazione (bonus mobili).
  • La detrazione va ripartita in 10 quote annuali.

Bonus Condizionatori con Bonus Mobili al 50%:

  • Detrazione del 50% per acquisto anche senza ristrutturazione.
  • Limite di spesa detraibile di 5.000 euro nel 2024.
  • Detrazione ripartita in 10 quote annuali.

Bonus Condizionatori al 65% senza ristrutturazione:

  • Detrazione del 65% per l’acquisto di climatizzatori ad alta efficienza energetica senza ristrutturazione.
  • Massimo di spesa detraibile: 46.154 euro, ripartiti in 10 quote annuali.

Bonus Condizionatori al 70% con il Superbonus:

  • Detrazione del 70% nel 2024 solo se associato a un intervento trainante che migliora di due classi energetiche dell’edificio.

Come richiedere il bonus

La richiesta si effettua durante la dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o modello PF. L’importo detraibile va suddiviso in 10 quote annuali. Non è più possibile ottenere sconti immediati in fattura o cessioni del credito.

Documenti necessari e obblighi

È fondamentale conservare documenti come la ricevuta di transazione, scontrino, e eventuali documenti che attestino il pagamento tracciabile. Inoltre, in caso di interventi ecobonus, è obbligatoria la comunicazione all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Cumulabilità e controlli

Il Bonus Condizionatori non può essere cumulato con altre detrazioni per lo stesso intervento. L’Agenzia delle Entrate può effettuare controlli, pertanto è obbligatorio conservare documentazione dettagliata.

Il Bonus Condizionatori 2024 offre opportunità interessanti per chi intende migliorare l’efficienza energetica degli impianti di climatizzazione. Seguire scrupolosamente le procedure e conservare accuratamente i documenti è essenziale per beneficiare pienamente di queste detrazioni fiscali.

Leggi anche:

Bonus condizionatori 2023-2024: come funziona e come richiederlo

Bonus edilizi 2024: guida completa alle agevolazioni per case, condomini e spazi professionali