😍 CORSO GRATUITO GENITORI NON SI NASCE: SCOPRI DI PIÙ

Sunday Blues: la sindrome della domenica

Sunday Blues: la sindrome della domenica

Tanto atteso è il week and che spesso e volentieri, inziamo da meta settimana a fanasticare su cosa faremmo il fine settimana.

A chi non è mai capitato, la domenica pomeriggio, di provare angoscia,disagio, tristezza, nostalgia, a volte un senso di vuoto molto fastidioso? E non sapersi dare una spiegazione.

La sola idea di dover riprendere gli obblighi dopo il fine settimana provoca in molti di noi una sensazione di disagio, questa viene chiamata “la sindrome della domenica” o “Sunday Blues”. Il motivo è più che scontato se si pensa che dopo questo giorno di riposo arriva il lunedì, ed è un’altra settimana di abitudini, impegni personali e scadenze e la solita routine che già mette ansia .

Dunque la domenica si trasforma nel giorno più terribile della settimana, trasformandoci nell’emblema della poca capacità che abbiamo di vivere nel presente, perché siamo troppo proiettato nel futuro.

Leopardi, nel suo “Sabato del villaggio“, aveva già capito tutto nel riferirsi alla domenica come un giorno triste e malinconico che si opponeva all’entusiasmo che apparteneva, invece, al sabato. Quanto aveva ragione!

Sunday Blues, la malinconia della domenica scatta alle 16

Secondo un sondaggio condotto nel 2012 in Gran Bretagna, il 41% degli intervistati, su un totale di 2mila, ha confessato non solo l’ansia del lunedì, ma che il malessere è in agguato già dalla domenica mattina, quando, verso le dieci, per una persona su sei iniziano i primi sintomi di quello che è stato chiamato Sunday blues. Metà degli intervistati ha descritto la domenica come il giorno più noioso della settimana. Riguardo alle abitudini domenicali, il 75% degli intervistati ha raccontato che abitualmente non esce nemmeno di casa; il 46% non avrebbe alcuna frequentazione, nemmeno telefonica. Eppure, il 44% ammette di provare invidia verso i colleghi che si divertono durante il week end. Sapersi divertire sembra essere la soluzione.

Angoscia della domenica pomeriggio, come evitarla

Il pomeriggio della domenica, abbiamo la tendiamo ad affrontare la nostra realtà in modo più aggressivo rispetto ad altre occasioni. Solitudine, frustrazione e aspettative disattese si presentano in un modo differente davanti ai nostri occhi.

Spesso, senza rendercene conto, finiamo per interiorizzarlo ed evitarlo, andnando cosi a  seminare il seme dell’angoscia.

La domenica diventa cosi sinonimo di solitudine, allora, perché non cogliere l’opportunità per conquistare un giorno ripristinare le nostre relazioni, coltivare ciò che amiamo e le amicizie che danno valore alle nostre giornate

Ecco qualche suggerimento su come evitare questa sindorme dalla domenica: 

  • Organizzare le attività da svolgere il lunedì dal pomeriggio.
  • Questo facilita il passaggio dal weekend e la domenica non sarà solo dedicata al lavoro.
  • Godersi la domenica.
  • Non stiamo parlando di rimanere inattivi, ma di fare le attività domenicali che amiamo e che ci fanno bene.
  • Scegli un’attività rilassante alla fine della giornata.
  • Un buon libro o film ti aiuterà ad affrontare meglio l’ansia.

Ricorda che la soluzione non è evitare l’introspezione hai problemi, ma il contrario. Potremmo anche aver bisogno di un aiuto professionale con e per gestire le emozioni spiacevoli, altre volte, invece, si tratta solo di mettere a posto alcuni tasselli o di prendere le giuste decisioni.

per approfondire: Identità Sociale: fattore di protezione dallo stress sul lavoro