😍 CORSO GRATUITO GENITORI NON SI NASCE: SCOPRI DI PIÙ

Guida alla scelta della scuola superiore

Guida alla scelta della scuola superiore

Per i ragazzi che si trovano all’ultimo anno della scuola media, gennaio è un mese molto importante: il 30 gennaio, infatti, scadono le iscrizioni alla scuola superiore per l’anno scolastico 2023/2024. Entro quella data, gli studenti saranno chiamati a scegliere l’istituto e il percorso formativo che determineranno una parte importante del loro futuro.

La scuola superiore, infatti, è il luogo in cui si sviluppano le conoscenze e le competenze necessarie per affrontare la vita adulta; è importante, quindi, investire del tempo nella ricerca e valutazione delle varie opzioni disponibili.


Sulla piattaforma IGEA CPS sono disponibili numerosi corsi dedicati all’adolescenza e rivolti a genitori ed educatori. In particolare, suggeriamo il pacchetto offerta Corsi Adolescenza, che approfondisce temi adolescenziali e i rischi connessi a questa delicata età di cambiamento e scoperta.


Tipologie di scuola superiore

In Italia esistono diverse tipologie di scuola superiore, ognuna con un proprio ordinamento e finalità formativa:

  1. Licei: sono scuole di istruzione secondaria di tipo classico e scientifico, che forniscono una formazione generale e culturale.
  2. Istituti Tecnici: sono scuole di istruzione professionale a indirizzo Economico o Tecnologico, che forniscono, oltre alla formazione teorica e generale (che comprende materie come matematica, fisica, chimica e informatica), anche materie legate all’area professionale specifica (es: Amministrazione Finanza e Marketing, Turismo, Informatica e Telecomunicazioni, Elettronica ed Elettrotecnica, ecc.).
  3. Istituti Professionali: sono scuole di istruzione professionale che forniscono una formazione pratica in una specifica area professionale. I percorsi si compongono di un biennio unitario e un triennio finalizzato ad approfondire le possibili declinazioni dell’indirizzo specifico.

Come scegliere la scuola superiore giusta?

I fattori da considerare prima di finalizzare l’iscrizione presso una scuola superiore sono molteplici, e possono essere suddivisi in due categorie: fattori interni (legati, ad esempio, alle attitudini e agli obiettivi dello studente) e fattori esterni (legati, invece, ad elementi che non dipendono dal singolo individuo, ma da circostanze più ampie.

Fattori interni

  1. Attitudini e interessi personali: gli anni trascorsi sui banchi di scuola sono fondamentali per la costruzione dell’identità personale ed è, quindi, molto importante tenere conto delle proprie attitudini ed interessi personali quando si sceglie una scuola superiore.
    Spesso si può essere tentati di scegliere spinti dalle proprie amicizie e dai propri genitori o, viceversa, pensando soltanto all’obiettivo finale (ad esempio, ottenere un diploma che permetta di entrare subito nel mondo del lavoro), ma prima di prendere una decisione è bene interrogarsi su quali siano i propri reali desideri.
  2. Capacità e competenze acquisite: la scuola media fornisce una formazione di base che consente di iscriversi a qualsiasi istituto secondario di secondo grado, ma già in questi tre anni molti studenti sviluppano simpatie e antipatie per alcune materie. Questo non significa, ovviamente, che uno studente che non ottiene buoni voti in matematica non possa (o non debba) iscriversi a un liceo scientifico, ma è importante tenere in considerazione anche questo aspetto, per fare in modo che sviluppi appieno le sue potenzialità ed eviti possibili frustrazioni. “Ognuno di noi è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.”
  3. Obiettivi futuri: è sempre difficile rispondere alla tanto temuta domanda “Cosa vuoi fare da grande?” e nessuno si aspetta che un ragazzo di tredici o quattordici anni abbia un’idea precisa e cristallina di quale sarà il suo futuro. È importante, però, porsela di tanto in tanto e cercare di darsi una risposta, anche solo abbozzata. In questo modo, sarà sicuramente più semplice orientarsi nella scelta tra le diverse opzioni che si hanno a disposizione.

Fattori esterni

  1. Servizi e attività: molte scuole superiori offrono, oltre ai percorsi formativi curriculari, anche servizi e attività “extra”, come club sportivi, attività culturali, stage, programmi di tutoraggio, ecc.
  2. Vicinanza e trasporti: la scuola deve essere facilmente raggiungibile, in modo da evitare stress e ritardi causati dai problemi di traffico o dalla difficoltà nei trasporti.
  3. Costi: nel caso di istituti privati, anche il costo è un fattore da prendere in considerazione. Secondo i dati ministeriali per l’anno scolastico 2020/2021, il costo medio annuo per una scuola paritaria è di 8.736,15€ .

Come effettuare l’iscrizione alla scuola superiore?

Le domande per l’iscrizione alla scuola superiore potranno essere inviate tramite il sistema “Iscrizioni online” del Ministero dell’Istruzione e del Merito dalle 8:00 del 9 gennaio 2023 fino alle 20:00 del 30 gennaio 2023.

Il sistema è accessibile tramite il servizio SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la CIE (Carta d’identità elettronica) o l’eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

Sul sito web sono disponibili tutte le informazioni utili per la compilazione della domanda (tutorial video, guide scaricabili, assistente virtuale). Inoltre, è presente un messaggio del Ministro Giuseppe Valditara indirizzato alle famiglie che stanno effettuando le iscrizioni, accompagnato da statistiche sui percorsi di studio e informazioni sulle professioni più richieste.