UN PONTE TRA GRAFOLOGIA E CRIMINOLOGIA 🖊️ >>> SCOPRI LE PROMO

Incentivi assunzioni 2024: guida completa a tutte le agevolazioni attive

Incentivi assunzioni 2024: guida completa a tutte le agevolazioni attive

Gli incentivi alle assunzioni rappresentano un importante strumento per favorire l’inclusione lavorativa di categorie svantaggiate e promuovere la crescita economica. Queste agevolazioni, che possono assumere forme diverse, vanno dall’esenzione parziale o totale dei contributi previdenziali a deduzioni fiscali, offrendo un sollievo significativo ai datori di lavoro che assumono determinate categorie di lavoratori. Qui di seguito è fornito un dettagliato elenco di tutti gli incentivi assunzioni nel 2024, delineando chi può beneficiarne e quali sono i requisiti specifici per accedervi.

Bonus nuove assunzioni 2024

Il bonus nuove assunzioni 2024 rappresenta un’agevolazione fiscale introdotta per incentivare gli operatori economici, i titolari di reddito d’impresa e gli esercenti arti e professioni a effettuare assunzioni a tempo indeterminato. Questo bonus offre una deduzione fiscale massimizzata fino al 130% per le assunzioni di categorie svantaggiate, contribuendo a ridurre significativamente il costo del lavoro per i datori di lavoro.

Bonus assunzioni neo mamme

Nell’ambito del bonus nuove assunzioni 2024, sono state introdotte specifiche agevolazioni per le neo mamme. Queste agevolazioni mirano a sostenere le donne che tornano al lavoro dopo la maternità, offrendo vantaggi aggiuntivi per le aziende che assumono donne, madri o neo mamme.

Sgravio contributivo Assunzioni Donne Vittime di Violenza

La Legge di Bilancio 2024 ha istituito uno sgravio contributivo per le aziende private che assumono donne vittime di violenza. Questa misura prevede l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali fino al 100%, offrendo un supporto concreto alle donne che si trovano in situazioni difficili.

Incentivi assunzioni donne

Le agevolazioni per le assunzioni di donne includono una riduzione del 50% dei contributi per i datori di lavoro che assumono donne a tempo indeterminato o determinato. Questa misura mira a favorire l’inclusione lavorativa delle donne, soprattutto in settori caratterizzati da una disparità occupazionale di genere.

Bonus assunzioni giovani under 30

Il bonus assunzioni giovani under 30 offre un esonero contributivo del 50% sulla retribuzione mensile lorda imponibile, fino a 3.000 euro su base annua, per le aziende private che assumono giovani che non hanno mai avuto un impiego a tempo indeterminato. Questa agevolazione mira a facilitare l’accesso al mercato del lavoro per i giovani.

Incentivi Decontribuzione Sud

L’incentivo contributivo per il Sud prevede uno sconto del 30% sui contributi pensionistici per le aziende del Mezzogiorno, con una graduale riduzione fino al 10% nel 2028. Questa misura mira a promuovere lo sviluppo economico delle regioni meridionali.

Bonus Assunzioni Beneficiari ADI e SFL

Il Decreto lavoro prevede l’esonero totale o parziale dei contributi per le assunzioni di percettori di Assegno di Inclusione (ADI) o Supporto per la formazione e il lavoro (SFL). Questo incentivo sostiene l’inclusione lavorativa di persone svantaggiate.

Agevolazione per Over 50

Le aziende che assumono lavoratori over 50 possono beneficiare di uno sgravio contributivo del 50%, incentivando l’occupazione delle persone con maggiore esperienza professionale.

Incentivo per sostituzione lavoratori in congedo

I datori di lavoro che assumono persone in sostituzione dei lavoratori in congedo possono godere di uno sgravio contributivo del 50% per un massimo di 12 mesi.

Incentivo apprendistato 1° Livello

Per i contratti di apprendistato di primo livello, i datori di lavoro possono beneficiare di un’aliquota contributiva agevolata per tutta la durata del periodo di formazione e per il primo anno successivo alla formazione.

Incentivi apprendistato professionalizzante

L’apprendistato professionalizzante offre un contratto a tempo indeterminato per i giovani tra i 18 e i 29 anni, facilitando il loro inserimento nel mercato del lavoro.

Assunzioni agevolate apprendistato senza limiti d’età

Le aziende che assumono giovani con meno di 30 anni a tempo indeterminato possono beneficiare di uno sgravio del 50% sui contributi previdenziali per 3 anni.

Incentivi assunzioni disabili

Le aziende che assumono persone con disabilità possono beneficiare di agevolazioni contributive in base al grado di disabilità del lavoratore assunto.

Bonus assunzioni ricercatori in azienda

Il bonus assunzioni ricercatori offre un esonero contributivo per le imprese che assumono personale con titolo di dottore di ricerca.

Agevolazioni assunzioni nelle cooperative

Le cooperative sociali che assumono persone svantaggiate possono beneficiare di esenzioni totali dei contributi previdenziali.

Assunzioni agevolate NEET under 30

Il bonus per l’assunzione di NEET under 30 offre un’incentivazione economica per le aziende che assumono giovani inattivi.

Agevolazione assunzioni certificazione parità di genere

Le aziende private che ottengono la certificazione della parità di genere possono beneficiare di uno sgravio contributivo fino all’1% dei contributi dovuti.

Questi sono solo alcuni dei principali incentivi disponibili per le assunzioni nel 2024. Per un elenco completo e aggiornato, è consigliabile consultare il Repertorio nazionale degli incentivi predisposto dall’ex Anpal e il portale www.incentivi.gov.it.

Leggi anche:

Bonus Assunzioni Disabili Under 35: guida completa, requisiti e funzionamento

Agevolazioni assunzioni over 50 nel 2023-2024: requisiti, regole INPS e novità