🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Aumento Carta Risparmio Spesa 2024: dettagli e nuove regole

Aumento Carta Risparmio Spesa 2024: dettagli e nuove regole

Nel 2024, il Governo italiano ha annunciato un aumento dell’importo della Carta Risparmio Spesa di 77,20 euro, con effetto dal 15 dicembre 2023 fino al 15 marzo 2024.

Tale comunicato è stato successivamente confermato dall’INPS, che ha fornito dettagli sulle nuove regole della social card. In questo articolo, esamineremo attentamente come funziona questo aumento dell’importo della Carta Risparmio Spesa nel 2024.

Aumento automatico dal 15 dicembre 2023

A partire dal 15 dicembre 2023, i titolari della social card elettronica vedranno accreditati automaticamente 77,20 euro sulla loro Carta Postepay “Dedicata a te”. Questo importo rappresenta il riconoscimento del bonus benzina di 77 euro, un extra cash caricato da Poste Italiane per far fronte all’incremento dei costi, compresi quelli legati al carburante.

La normativa di riferimento è il Messaggio INPS n.4470 del 14-12-2023, conforme al Decreto interministeriale di MASYAF-MIT-MEF del 29 novembre 2023, che delinea le nuove regole stabilite dal Governo.

Utilizzo del beneficio

Questo beneficio è concesso a ogni singolo nucleo familiare e viene erogato mediante una ricarica sulla Carta elettronica di pagamento. L’importo aggiuntivo è destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità, carburanti e, in alternativa a questi ultimi, abbonamenti per i mezzi di trasporto pubblico locale.

Nuovi importi per il 2024

L’importo iniziale della Carta Risparmio Spesa, che era di 382,50 euro, viene aumentato di ulteriori 77,20 euro con il bonus benzina di 77 euro. Di conseguenza, l’importo totale raggiunge i 459,70 euro.

Con questa somma, i beneficiari possono acquistare carburante, beni alimentari essenziali o abbonamenti per il trasporto pubblico locale.

Scadenza dell’utilizzo

È importante notare che la Carta con i due bonus caricati può essere utilizzata entro il 15 marzo 2024, altrimenti il credito sarà azzerato. Pertanto, i beneficiari sono incoraggiati a utilizzare la Carta nel periodo specificato.

Beneficiari dell’aumento

I nuclei familiari con un ISEE non superiore a 15.000 euro sono i beneficiari del contributo economico aggiuntivo del bonus benzina di 77 euro sulla Carta Risparmio Spesa. Questo beneficio si applica a coloro che sono già beneficiari della social card, l’hanno attivata o devono ancora attivarla.

Gli elenchi dei beneficiari sono elaborati dall’INPS, come descritto in dettaglio in una guida separata.

Proroga e misure adottate da Poste Italiane

Va ricordato che la scadenza iniziale per attivare la CartaDedicata a te” era il 15 settembre 2023. Tuttavia, grazie alla proroga di dicembre, i beneficiari hanno ora tempo fino al 31 gennaio 2024 per attivarla.

Poste Italiane adotterà misure come lo sblocco delle Carte non attivate entro il 15 settembre 2023 e l’autorizzazione agli Uffici postali abilitati per la consegna delle Carte a coloro che non hanno potuto ritirarle.

Concludendo, l’aumento dell’importo della Carta Risparmio Spesa nel 2024 rappresenta un passo importante per sostenere i nuclei familiari con ISEE basso, offrendo loro ulteriori risorse per far fronte alle spese quotidiane. Questa iniziativa mirata a migliorare la qualità della vita dei beneficiari sottolinea l’impegno del Governo nel promuovere l’inclusione sociale e l’equità economica, contribuendo così a costruire una società più solidale e sostenibile.

Leggi anche:

Bonus Acqua Potabile 2023-2024: guida completa su come richiederlo, requisiti e novità

Trimestre Anti-Inflazione: come funziona e quali sono i negozi aderenti