💡 SOFT SKILLS: TANTISSIME PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Sistema immunitario e stress

Sistema immunitario e stress

Il sistema immunitario dell’uomo è composto da cellule specializzate in compiti diversi che svolgono tre funzioni fondamentali:

  • difendere l’organismo dall’invasione dei germi patogeni;
  • eliminare i tessuti degradati;
  • eliminare le cellule tumorali.

Il sistema immunitario

La risposta immune è prodotta dai leucociti, ovvero i globuli bianchi che, in caso di infezione si alzano nel sangue. Un altro tipo di cellula del sistema immunitario sono i linfociti.

Il timo e il midollo osseo provvedono alla differenziazione, proliferazione e maturazione dei linfociti, mentre i linfonodi e la milza provvedono alla produzione di anticorpi.

I linfociti

I linfociti sono eterogenei per dimensione, per durata di vita, per la densità e per la funzione. Ad esempio, i linfociti B generano anticorpi contro gli agenti patogeni, mentre i linfociti T verificano la membrana delle cellule dell’organismo quando accadono cambiamenti patologici.

Il timo è l’unica parte dell’organismo che contiene molti linfociti nella vita fetale. Quantità considerevoli di piccoli linfociti abbandonano il timo un po’ dopo la nascita per stabilirsi nei linfonodi e nella milza.

Antigeni e anticorpi

Gli anticorpi, detti anche immunoglobuline (o Ig), sono proteine prodotte dai linfociti. Ne esistono 5 tipi: IgA, IgG, IgM, IgD, IgE.

Di solito, gli anticorpi vengono prodotti solo in risposta all’ingresso nell’organismo di qualche antigene, ossia molecole riconosciute dal sistema immunitario come estranea o pericolosa (ad esempio un virus, un batterio).

Le fonti più importante di anticorpi nel corpo umano sono i linfonodi e la milza, la cui funzione principale è la distruzione di elementi del sangue come globuli rossi, bianchi, piastrine ecc.

Il midollo osseo

Il midollo osseo è il tessuto che riempie gli spazi vuoti delle ossa. Qui vengono prodotti i globuli rossi, alcuni globuli bianchi e le piastrine ed è anche la sede di molte cellule che, all’ultimo stadio di maturazione, diventano linfociti.

Il cortisolo

L’ormone principale che regola il sistema immunitario è il cortisolo: una carenza di cortisolo, infatti, può tradursi in un sistema immunitario troppo reattivo.

Vaccini ed evoluzione del sistema immunitario

La cosiddetta “memoria immunologica” è un fenomeno che si verifica quando una persona viene vaccinata due volte con lo stesso vaccino oppure viene esposta nuovamente ad un antigene. Dopo la seconda dose, infatti, il sistema immunitario riconosce l’antigene del vaccino e produce una rapida esplosione di anticorpi, più intensa di quella che segue la prima reazione.

Questa capacità del sistema immunitario di ricordare l’antigene e reagire più rapidamente a esso è la base del funzionamento dei richiami nei vaccini, che aiutano a mantenere una protezione duratura contro le malattie.

Sistema nervoso e sistema immunitario

Il cervello e il sistema immunitario vivono un intenso rapporto di scambio, attraverso cellule chiamate citochine, che segnalano le infiammazioni in corso nell’organismo. Le citochine inviano il messaggio al cervello di aumentare la temperatura del corpo per accelerare i processi metabolici e generare un ambiente inospitale per molti agenti patogeni.

Il ruolo dello stress

Lo stress cronico condiziona il sistema immunitario in due modi diversi:

  1. produce infiammazione,
  2. sopprime le cellule del sistema immunitario che combattono le infezioni.

Lo stress psichico di tipo cronico è, quindi, un potente fattore di alterazione della dinamica immunitaria che ne causa la soppressione e la disregolazione, rendendoci più vulnerabili alle malattie, in quanto influenza tutti i processi endocrini, alterando la crescita, la sessualità, l’attività tiroidea e le attività metaboliche in genere.

Tra le patologie scatenate dallo stress figurano, inoltre, le palpitazioni, la tachicardia, l’angina pectoris, le ischemie, l’infarto e l’ictus, mentre dal punto di vista fisico, la schiena e il collo sono le parti anatomiche dove si concentrano maggiormente gli effetti dello stress.


La gestione dello stress è approfondita in alcuni corsi disponibili sulla piattaforma IGEA CPS. Suggeriamo in particolare il seminario gratuito online Lo Stress e il Burnout e il corso online Lo stress nella vita quotidiana. Come gestirlo?.