UN PONTE TRA GRAFOLOGIA E CRIMINOLOGIA 🖊️ >>> SCOPRI LE PROMO

Cosa provoca l’eccessiva sudorazione del bambino durante il giorno?

Cosa provoca l’eccessiva sudorazione del bambino durante il giorno?

È comune che durante un episodio infettivo, soprattutto quando si manifesta con una febbre elevata, i bambini possano sperimentare malessere, brividi ed eccessiva sudorazione durante il giorno. Questi sintomi, per lo più, rappresentano una risposta del corpo all’infezione e di solito non sono motivo di allarme.

Tuttavia, è importante essere consapevoli del fatto che ci sono situazioni in cui è necessario consultare immediatamente il pediatra.

La febbre

La febbre è generalmente definita come un aumento della temperatura corporea centrale al di sopra dei livelli considerati normali, condizione nota ai medici come ipertermia o iperpiressia.

È essenziale comprendere che la febbre non è una malattia di per sé, ma piuttosto un sintomo che indica la presenza di una condizione sottostante. Questa condizione può derivare da vari fattori come l’abbigliamento eccessivo, l’esposizione a temperature elevate, la disidratazione, un colpo di sole, un’infiammazione o un’infezione, spesso di origine virale nei bambini.

Secondo le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, i valori “normali” della temperatura corporea variano tra 36,5°C e 37,5°C quando misurati sotto l’ascella. Tuttavia, si considera il termine “febbre” quando la temperatura ascellare supera i 37,5°C, anche se alcuni esperti stabiliscono il punto di febbre a temperature superiori a 38°C, misurate rettalmente. Per febbre alta di solito si fa riferimento a una temperatura ascellare che è pari o superiore a 39,0°C.

Eccessiva sudorazione durante la febbre alta: Cause e meccanismi fisiologici

L’eccessiva sudorazione rappresenta un meccanismo corporeo finalizzato alla dispersione del calore, consentendo di regolare la temperatura corporea e di alleviare il malessere associato alla febbre.

Durante la febbre, le ghiandole sudoripare divengono più attive, aumentando la produzione di sudore nel tentativo di raffreddare il corpo e di alleviare il disagio correlato alla condizione febbrile. È comune osservare che, dopo un periodo di sudorazione profusa, la temperatura corporea tende a diminuire.

La sudorazione associata alla febbre alta solitamente si verifica durante l’episodio infettivo acuto e tende a risolversi con il recupero dalla malattia.

Segnali di allarme: quando consultare il pediatra

È fondamentale segnalare al pediatra determinate circostanze legate a episodi di febbre alta e sudorazione nei bambini. Queste includono:

  • Febbre persistente associata a sudorazione prolungata, che superi i consueti 3-5 giorni tipici delle infezioni virali.
  • Episodi ricorrenti di febbre, anche se non elevata, accompagnati da sudorazione.
  • Presenza di sintomi aggiuntivi come perdita di peso, ingrossamento dei linfonodi, affaticamento, respiro affannoso, dolori muscolari o articolari, o eruzioni cutanee.

In tali casi, è necessario un’indagine diagnostica più approfondita per escludere condizioni mediche potenzialmente gravi, quali malattie infettive, patologie cardiologiche o endocrinologiche, neoplasie o disturbi reumatologici.

In conclusione, è importante tenere presente che:

  • La febbre è un meccanismo naturale di difesa del corpo.
  • La febbre è considerata “alta” quando supera i 39°C nell’ascella o i 39,5°C rettale.
  • Durante la febbre, la sudorazione aiuta il corpo a dissipare il calore ed è un processo fisiologico normale.
  • Se gli episodi febbrili accompagnati da sudorazione diventano frequenti o se la febbre persiste per più giorni, è consigliabile consultare il pediatra.
  • Anche se si è preoccupati, è sempre opportuno rivolgersi al pediatra durante un episodio febbrile.

LEGGI ANCHE:

Caldo e bambini: Comportamenti Utili da Adottare