🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Ammortizzatori sociali 2024: guida completa alle novità

Ammortizzatori sociali 2024: guida completa alle novità

Gli “ammortizzatori sociali” rappresentano un sostegno economico cruciale per i lavoratori che si trovano senza lavoro o devono sospendere la propria attività in modo involontario.

Nel 2024, diverse misure sono entrate in vigore, portando significative novità rispetto al passato. In questa guida, esploreremo gli ammortizzatori sociali attualmente disponibili, a chi sono rivolti e le ultime modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2024.

Cosa sono gli ammortizzatori sociali

Gli ammortizzatori sociali sono misure economiche mirate a sostenere i lavoratori colpiti dalla disoccupazione o dalla sospensione involontaria dell’attività lavorativa. Nel corso degli anni, queste misure hanno subito diverse modifiche, soprattutto con la riforma degli ammortizzatori sociali collegata al Jobs Act e, più recentemente, con la Legge di Bilancio 2022 e 2024.

Novità del 2024

La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto diverse novità a partire dal 1° gennaio 2024:

  • Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa (ISCRO): dal 2024, diventa strutturale l’ISCRO, un contributo rivolto ai lavoratori autonomi con partita IVA iscritti alla Gestione Separata che hanno subito una contrazione dei guadagni nell’anno precedente.
  • Risorse per il Fondo sociale per occupazione e formazione: sono previste risorse per il Fondo sociale per occupazione e formazione, finalizzate a sostenere i lavoratori dipendenti in imprese operanti in aree di crisi industriale complessa.
  • Trattamento di Integrazione Salariale Straordinaria (CIGS) alle imprese strategiche: Si riconosce un ulteriore periodo di CIGS alle imprese di interesse strategico nazionale che stanno affrontando piani di riorganizzazione aziendale complessi.
  • Sospensione della CIG per processi di riorganizzazione e difficoltà economiche: viene sospeso il trattamento di integrazione salariale per processi di riorganizzazione e situazioni di particolare difficoltà economica.
  • Cambiamenti nel congedo parentale: Le regole per il congedo parentale nel 2024 subiscono modifiche, con un aumento a 2 mesi per l’indennità all’80% per i genitori lavoratori dipendenti.

Ammortizzatori sociali attivi nel 2024

Ammortizzatori in caso di disoccupazione:

  • NASpI: per i lavoratori dipendenti.
  • DIS-COLL: per i lavoratori con contratti di collaborazione.
  • Indennità di discontinuità lavoratori dello spettacolo.
  • Bonus lavoratori autonomi ISCRO: strutturale per i lavoratori autonomi con partita IVA

Cassa Integrazione Guadagni (CIG):

  • CIGO (Cassa Integrazione Ordinaria): situazioni di crisi momentanee.
  • CIGS (Cassa Integrazione Straordinaria): riconversione, ristrutturazione, fallimento.
  • CIGD (Cassa Integrazione in Deroga): per aziende non idonee a CIGO e CIGS.
  • CISOA (Cassa Integrazione Salariale Operai Agricoli): per il settore agricolo.
  • Fondo di Integrazione Salariale (FIS): per settori non coperti dalla normativa di integrazione salariale.
  • Contratto di espansione: per consentire una fuoriuscita agevolata dal lavoro per lavoratori vicini alla pensione.
  • Assegno di Ricollocazione (AdR): voucher per servizi di assistenza nella ricerca di lavoro.

Chi paga gli ammortizzatori sociali

In generale, l‘INPS è responsabile del pagamento diretto o indiretto degli ammortizzatori sociali. L’importanza di queste misure nell’ambito della sicurezza economica dei lavoratori è cruciale, specialmente in periodi di crisi e cambiamenti strutturali nel mercato del lavoro. Per ulteriori dettagli e approfondimenti tecnici, è possibile fare riferimento alla Circolare INPS 5 gennaio 2024, n. 4.

Leggi anche:

L’importanza degli ammortizzatori sociali

Congedo Parentale INPS nel 2024: due mesi con l’80% dello stipendio