UN PONTE TRA GRAFOLOGIA E CRIMINOLOGIA 🖊️ >>> SCOPRI LE PROMO

Scuola 2024: nuovi orizzonti di reclutamento e assunzioni straordinarie

Scuola 2024: nuovi orizzonti di reclutamento e assunzioni straordinarie

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM) si appresta a dare il via a una serie di concorsi relativi alla scuola, nonché selezioni rivolti a docenti e personale ATA, delineando un ambizioso piano di reclutamento che si prefigge di coprire 70 mila posizioni, conforme al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Concorsi in corso:

  • Docenti precari – Concorso straordinario-ter: un’opportunità per i docenti con almeno 3 anni di servizio o laureati con 24 CFU. L’esame scritto è fissato per il 13-19 marzo 2024.
  • Docenti scuola infanzia e primariaConcorso ordinario: La prova scritta si svolgerà l’11 e 12 marzo 2024, coinvolgendo candidati per le scuole dell’infanzia e primarie, sia per posto comune che di sostegno.
  • Educazione motoria – Nuovo insegnamento: in corso, questo concorso mira a colmare 1.740 posti per insegnanti di educazione motoria nella scuola primaria. Le prove scritte sono concluse, e il calendario delle prove orali sarà comunicato a breve.

Prossimi bandi nel 2024:

  • Docenti scuola secondaria – Concorso ordinario: il Ministro dell’Istruzione ha pubblicato il decreto che regolerà la procedura, aprendo la possibilità ai docenti senza abilitazione fino al 31 dicembre 2024.
  • Docenti di sostegno specializzati: un bando nazionale articolato su base regionale, prevedendo una graduatoria formulata per titoli. La pubblicazione è attesa nel corso del 2024.
  • Insegnanti di religione cattolica: autorizzato dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 2024, il concorso mira a coprire il 30% dei posti vacanti, totalizzando 1.928 posizioni.
  • Concorso straordinario per docenti di religione cattolica: coprirà il restante 70% dei posti vacanti, con circa 4.500 posti in palio. Il bando sarà pubblicato nel corso del 2024.
  • Aggiornamento graduatorie provinciali supplenze (GPS): La nuova procedura, prevista per il 2024, comporterà l’aggiornamento delle graduatorie con Ordinanza Ministeriale, sostituendo quelle attualmente in vigore.

Aggiornamenti e novità:

  • Personale ATA terza fascia: il bando per l’aggiornamento delle graduatorie di circolo e d’istituto dovrebbe uscire nella primavera 2024. Si introduce l’obbligo di conseguire la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.
  • ATA Sicilia – Graduatorie regionali: atteso nel 2024, il bando per l’aggiornamento delle graduatorie regionali ATA in Sicilia prevede nuove sfide a seguito del rinnovo del contratto scuola.
  • ATA 24 mesi: il concorso, bandito nel 2023, ha aggiornato le graduatorie. Nel 2024 si attenderà il nuovo bando per l’aggiornamento delle graduatorie di prima fascia del personale ATA.
  • DSGA facenti funzione: la pubblicazione del bando è attesa nel 2024, coinvolgendo assistenti amministrativi in possesso dei requisiti per partecipare alla procedura concorsuale.
  • DSGA Ordinario: bandito su base regionale, il concorso prevede una modalità semplificata con prove scritte informatizzate e orali. Il bando, previsto nel 2024, presenta una nuova opportunità per coloro che aspirano al ruolo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi.
  • Dirigenti Scolastici – Ordinario e riservato: il bando per il concorso ordinario è già stato pubblicato, mentre quello riservato si è aperto il 29 dicembre 2023.
  • Concorso straordinario abilitazione insegnamento: il concorso è stato abrogato secondo il Decreto PNRR 2024, generando incertezze per i candidati che avevano già presentato domanda.

La prospettiva del 2024 si configura come un’opportunità senza precedenti per il reclutamento nel settore scolastico italiano. L’ampia gamma di concorsi e selezioni apre nuovi scenari, dando impulso alla stabilizzazione di docenti precari e all’arricchimento della qualità dell’istruzione nazionale. Restare aggiornati sulle tempistiche e sulle modalità di partecipazione sarà essenziale per chi aspira a un ruolo nel sistema educativo italiano.

Leggi anche:

Misure per la scuola nel nuovo Decreto PNRR 2024

Concorso scuola: prove iniziali dal 11 marzo per ridurre il precariato e valorizzare i docenti