🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Requisiti di reddito per l’Assegno Nucleo Familiare (ANF) nel 2024: tabelle e novità

Requisiti di reddito per l’Assegno Nucleo Familiare (ANF) nel 2024: tabelle e novità

L’Assegno Nucleo Familiare (ANF) è una prestazione economica erogata dall’INPS a determinate categorie di lavoratori, titolari di pensioni e prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente, nonché ai lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi. Sebbene l’Assegno Unico Figli abbia quasi completamente sostituito l’ANF, quest’ultimo rimane attivo per i nuclei con familiari diversi da quelli con figli e orfanili e quindi è bene conoscerlo.

Rivalutazione annuale dei redditi

Il reddito minimo considerato per l’accesso all’ANF viene rivalutato annualmente. Il Decreto Legge 13 marzo 1988, n. 69, convertito dalla Legge 13 maggio 1988, n. 153, stabilisce che i livelli di reddito familiare per la corresponsione dell’ANF sono rivalutati ogni anno, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno.

Tale rivalutazione avviene in base alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato dall’ISTAT, tra l’anno di riferimento dei redditi e l’anno immediatamente precedente.

Livelli reddituali 2024 e tabelle INPS

La Circolare n.31 del 07-02-2024 ha annunciato che la variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi, tra il 2023 e il 2022 è stata del +4,3%.

In base a questa percentuale, sono stati rivalutati i livelli di reddito per gli assegni familiari, in vigore dal 1° gennaio 2024. Le tabelle INPS pubblicate insieme a questa circolare forniscono gli importi dell’Assegno Unico Universale 2024, che saranno validi anche per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

Assegno Unico Universale e modifiche normative

Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 29 dicembre 2021, n. 230, che ha istituito l‘Assegno Unico e Universale per i figli a carico, le regole sull’ANF sono state modificate. Dal 1° marzo 2022, l’Assegno per il nucleo familiare per i nuclei con figli e orfanili è stato abrogato, lasciando i nuovi livelli di reddito familiare validi solo per i nuclei con familiari diversi da quelli con figli e orfanili.

Categorie interessate dal Reddito Minimo Assegno nucleo familiare

La rivalutazione dell’ANF riguarda specifiche categorie di nuclei familiari, come quelli composti solo da maggiorenni inabili diversi dai figli, con entrambi i coniugi senza figli ma con almeno un fratello o sorella, senza figli ma con un fratello o sorella inabile, monoparentali senza figli e senza componenti inabili, senza figli con un coniuge inabile, e altre situazioni simili.

Differenze tra Assegno nucleo familiare e Assegno Unico Figli

L’ANF si differenzia dall’Assegno Unico Figli per metodologia, destinatari e modalità di erogazione. Consideriamo che l’ANF è calcolato in base alla tipologia del nucleo familiare, al numero dei componenti e al reddito complessivo del nucleo. Invece l’Assegno Unico Figli ha sostituito quasi integralmente l’ANF, introducendo nuove regole e limiti.

In conclusione, con le nuove disposizioni normative e la rivalutazione annuale, è fondamentale per le famiglie comprendere le modifiche e i requisiti di reddito per accedere all’Assegno Nucleo Familiare nel 2024. Consultare regolarmente le tabelle INPS aggiornate può aiutare a ottenere informazioni dettagliate sugli importi e i livelli di reddito necessari.

Leggi anche:

Assegno Unico 2024: importo minimo e come evitarlo

Assegno di Inclusione 2024: guida completa, requisiti e procedure