💡 SOFT SKILLS: TANTISSIME PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Iscrizioni scolastiche 2024/2025: nuove procedure online e scelte cruciali per le famiglie

Iscrizioni scolastiche 2024/2025: nuove procedure online e scelte cruciali per le famiglie

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha ufficializzato le date per le iscrizioni scolastiche 2024/2025, fissate dal 18 gennaio al 10 febbraio 2024. Un periodo di poco più di tre settimane durante il quale oltre due milioni di famiglie italiane dovranno effettuare le iscrizioni online per il primo anno di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado.

La decisione più critica si concentrerà, probabilmente, nell’ambito della scuola secondaria di secondo grado, dove gli studenti dovranno non solo selezionare l’istituto ma anche l’indirizzo di studio, tra liceo, istituto tecnico, istituto professionale o percorso di formazione professionale I’FP. Opzioni ulteriori, come i nuovi percorsi quadriennali della filiera tecnico-professionale e il neonato Liceo del Made in Italy, rendono la scelta ancora più articolata.

Procedura di iscrizione online

Le iscrizioni online riguarderanno tutte le classi prime delle scuole statali primarie e secondarie di I e II grado, escluse le scuole dell’infanzia, per le quali la domanda rimane cartacea. Le scuole paritarie che non aderiscono al sistema delle iscrizioni online seguiranno anch’esse la procedura tradizionale.

Una novità rilevante è l’introduzione della Piattaforma Unica, che sostituirà il sito dedicato alle iscrizioni. Questa piattaforma sarà un hub centralizzato che fornirà tutti i servizi offerti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito alle famiglie. Oltre alle iscrizioni online, la Piattaforma Unica conterrà anche sezioni informative sull’orientamento degli studenti e la scoperta degli istituti scolastici tramite “Scuola in Chiaro”.

Modalità di iscrizione e preferenze

È possibile presentare una sola richiesta di iscrizione online per ogni alunno, ma sarà consentito indicare fino a altre due preferenze nel caso in cui la scuola principale non abbia disponibilità di posti per l’anno scolastico 2024/2025. Tuttavia, è importante sottolineare che l’ordine di arrivo delle domande non determinerà la preferenza in caso di sovrannumero.

La gestione di eventuali eccessi sarà affidata a criteri ragionevoli stabiliti e resi pubblici da ciascun istituto prima dell’inizio della procedura.

Assistenza per famiglie sprovviste

La Piattaforma Unica avviserà in tempo reale tramite posta elettronica e l’app IO delle variazioni di stato della domanda, consentendo alle famiglie di seguirne il percorso. Inoltre, le istituzioni scolastiche di destinazione o di appartenenza dovranno fornire assistenza alle famiglie sprovviste di mezzi o competenze per completare la procedura online.

Novità nell’offerta formativa

Il ritardo nelle procedure rispetto agli anni precedenti è attribuibile alle significative novità del prossimo anno scolastico, in particolare i nuovi percorsi quadriennali della filiera tecnico-professionale. Gli istituti scolastici presenteranno le candidature per l’attivazione di tali percorsi entro il 30 dicembre 2023, come parte della sperimentazione prevista dalla recente riforma.

Mentre il Liceo del Made in Italy, nuovo percorso liceale, sta seguendo l’iter parlamentare, il Ministero si riserva il diritto di fornire ulteriori indicazioni sull’attivazione delle classi prime per l’anno scolastico 2024/2025, qualora l’approvazione definitiva avvenga tempestivamente per rispettare i termini delle iscrizioni.

In conclusione, il panorama delle iscrizioni scolastiche si evolve con la digitalizzazione attraverso la Piattaforma Unica, offrendo alle famiglie nuovi strumenti informativi e consentendo agli studenti di esplorare le molteplici opportunità educative disponibili.

La scelta dell’istituto e dell’indirizzo formativo diventa un processo ancor più cruciale, richiedendo attenzione e pianificazione da parte delle famiglie italiane.

Leggi anche:

Unica: la rivoluzionaria piattaforma per ottimizzare i servizi scolastici

Guida alla scelta della scuola superiore