🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Incentivi auto 2024: bonus fino a 13.750 euro per veicoli elettrici e ibridi

Incentivi auto 2024: bonus fino a 13.750 euro per veicoli elettrici e ibridi

Nel corso delle prossime settimane, è previsto l’emanare di un decreto ministeriale per introdurre i nuovi incentivi auto volti a incentivare l’acquisto di veicoli elettrici, ibridi e altri modelli eco-sostenibili.

Con un budget stimato di 930 milioni di euro, il governo Meloni mira a rinnovare il parco auto italiano, attualmente composto da 11 milioni di veicoli Euro 3 o inferiori, contribuendo così a ridurre i livelli di inquinamento.

L’importo massimo dell’incentivo, che può arrivare fino a 13.750 euro, dipenderà da diversi fattori, tra cui il tipo di alimentazione del veicolo, la rottamazione di un veicolo più vecchio e l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) dell’acquirente.

È previsto un tetto massimo di prezzo per i veicoli nuovi: le auto ibride non potranno superare i 45.000 euro, mentre le elettriche e altri modelli avranno un limite di 35.000 euro, IVA esclusa.

Un bonus aggiuntivo sarà riservato a coloro con un ISEE inferiore ai 30.000 euro, al fine di agevolare gli acquirenti con difficoltà economiche. Tuttavia, si cercherà anche di promuovere l’acquisto di auto italiane senza penalizzare le aziende straniere, cercando un equilibrio tra sostenere il mercato interno e rispettare le leggi sulla concorrenza.

Importo e requisiti per gli incentivi auto 2024

I bonus, destinati sia a privati che a aziende, varieranno da 1.500 a 13.750 euro, a seconda del tipo di alimentazione del veicolo, del reddito dell’acquirente e della classe del veicolo rottamato.

L’importo massimo sarà erogato in un caso specifico: ISEE sotto i 30.000 euro, rottamazione di un veicolo altamente inquinante (Euro 2 o inferiore) e acquisto di un’auto elettrica al di sotto dei 35.000 euro, IVA esclusa.

Per coloro che desiderano acquistare lo stesso modello di macchina senza rottamare un veicolo, l’incentivo sarà ridotto a 6.000 euro. Invece per le auto ibride con un prezzo massimo di 45.000 euro, l’incentivo oscillerà tra 5.000 e 10.000 euro, a seconda del reddito e della rottamazione.

Per i modelli più economici e altri modelli con un prezzo fino a 35.000 euro, l’importo sarà inferiore. In caso di rottamazione, l’incentivo varierà da 1.500 a 3.000 euro, indipendentemente dall’ISEE. Senza rottamazione, non sarà possibile accedere al bonus.

Leasing sociale e altre misure

Il decreto prevede anche un’iniziativa dileasing sociale‘ per chi opta per il noleggio a lungo termine di veicoli eco-sostenibili. Questo incentivo, che sarà sperimentale con un fondo di 50 milioni di euro, supporterà il noleggio di auto rispettose dell’ecobonus per almeno tre anni, facilitando l’accesso a veicoli a minor impatto ambientale.

Infine, i taxisti che hanno ottenuto nuove licenze tramite il concorso straordinario beneficeranno di un contributo raddoppiato nel caso di sostituzione del proprio veicolo. In questo caso, il tetto massimo dell’incentivo sarà di 18.000 euro per le piccole aziende di trasporto merci che investono in nuovi veicoli commerciali.

Con l’approvazione prevista a febbraio, questi incentivi auto 2024 rappresentano un passo significativo per promuovere la transizione verso veicoli più ecologici, riducendo l’inquinamento e contribuendo alla modernizzazione del parco auto italiano.

Leggi anche:

Incentivi auto elettriche 2024: novità e proposte in Italia

Incentivi auto 2023: novità in arrivo