🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Bonus Mezzogiorno per micro, piccole e medie imprese (PMI) 2023: requisiti e invio domande

Bonus Mezzogiorno per micro, piccole e medie imprese (PMI) 2023: requisiti e invio domande

Il Bonus PMI Mezzogiorno rappresenta un incentivo destinato a promuovere gli investimenti imprenditoriali innovativi realizzati da imprese situate nelle regioni del centro-sud Italia. Questa agevolazione copre fino al 75% delle spese ritenute ammissibili attraverso un finanziamento agevolato o un contributo. Le regioni coinvolte sono Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha istituito il nuovo bando con il Decreto Ministeriale del 15 maggio 2023 con l’obiettivo di sostenere la crescita sostenibile e la competitività delle piccole e medie imprese (PMI) di queste regioni. Il programma prevede uno stanziamento di 400 milioni di euro dal Programma Nazionale “Ricerca, Innovazione e Competitività per la transizione verde e digitale 2021-2027” (PN RIC 2021-2027).

Destinatari del bonus

Il bonus PMI Mezzogiorno è destinato alle micro, piccole e medie imprese che rispettano determinati requisiti, tra cui essere regolarmente costituite, non essere in difficoltà finanziaria al 31 dicembre 2019, e operare in settori specifici come le attività manifatturiere e i servizi alle imprese elencati nell’allegato 4 del Decreto ministeriale del 15 maggio 2023.

Spese ammissibili

Questo programma di agevolazione funziona tramite un processo di richiesta, in cui le PMI possono ottenere contributi in conto impianti o finanziamenti agevolati, coprendo una percentuale massima del 75% delle spese ammissibili. Le spese ammissibili includono l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, opere murarie, programmi informatici e licenze, oltre alle spese per i servizi di consulenza.

Richiesta del bonus e scadenze

Le domande per accedere a questa agevolazione possono essere presentate tramite il sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy a partire dal 18 ottobre 2023, come specificato nel Decreto direttoriale del 29 agosto 2023.

L’obiettivo principale del bonus PMI Mezzogiorno è sostenere la transizione delle PMI nelle regioni meno sviluppate del Mezzogiorno verso un modello basato sulla transizione digitale e sostenibile, in linea con il Piano Transizione 4.0. La dotazione finanziaria complessiva è di 400 milioni di euro, e il contributo massimo copre fino al 75% delle spese ammissibili. La scadenza per la presentazione delle domande sarà annunciata quando le risorse disponibili saranno esaurite.

Il bonus PMI Mezzogiorno si presenta come un’ancora di salvezza per le piccole e medie imprese del centro-sud Italia, una leva strategica per l’innovazione e lo sviluppo sostenibile. Questa iniziativa non solo sostiene la crescita economica di regioni cruciali, ma incide profondamente sulla competitività globale del Paese. Aziende in grado di abbracciare la sfida dell’innovazione e della sostenibilità trovano in questo bonus un alleato per il proprio futuro. In un mondo in rapida evoluzione, il bonus PMI Mezzogiorno è una risposta concreta che ci spinge verso un’economia più forte, resiliente e all’avanguardia.

Leggi anche:

Decreto Sud 2023: rivoluzione economica nel Mezzogiorno