😍 CORSO GRATUITO GENITORI NON SI NASCE: SCOPRI DI PIÙ

Mascherine e Green Pass: cosa cambia dal 1 Ottobre

Mascherine e Green Pass: cosa cambia dal 1 Ottobre

Ormai da più di due anni le mascherine sono entrate a far parte della vita delle persone e sono diventate un’abitudine. Il 30 settembre sarà il giorno in cui termineranno le ultime restrizioni introdotte per tutelare la salute delle persone dal contagio dal virus Sars-Cov-2. Stop all’uso delle mascherine Ffp2 sui mezzi pubblici, così come negli ospedali, residenze per anziani e ambulatori medici. Dal 31 ottobre stop all’uso delle mascherine anche nei luoghi di lavoro, attualmente ancora obbligatorie nei casi in cui è difficile mantenere il distanziamento. 

Decade l’obbligo di indossare le mascherine, ma è raccomandato l’uso in casi di assembramento

Non sembra esserci l’intenzione da parte del Governo di prorogare l’obbligo di indossare le mascherine, tuttavia potrebbe esserci la raccomandazione di usarle in caso di assembramenti. Quindi potrebbe essere raccomandato l’uso sui mezzi pubblici e in particolare nelle strutture sanitarie, come ospedali e Rsa, dove non si esclude che potrebbe restare l’obbligo, anche se allo stato attuale sembra difficile. Nella maggior parte dei Paesi non vige più l’obbligo di indossare la mascherina, tuttavia ci sono le eccezioni: in Germania ad inizio settembre è stata approvata una legge che rende obbligatorio l’uso della mascherina dal primo ottobre sui treni a lunga percorrenza, così come in strutture ospedaliere, case di cura, ambulatori medici. Non sarà invece più obbligatorio l’uso della mascherina in aereo.

Obbligo di green pass negli ospedali

Abbiamo detto che dal 1 ottobre non sarà più obbligatorio l’uso delle mascherine Ffp2 sui mezzi di trasporto, come autobus, treni, metro, così come nelle strutture ospedaliere.

Il 31 ottobre decadono anche i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, come la misurazione della temperatura all’ingresso e l’uso della mascherina quando non può essere garantito il distanziamento.

Fino al 31 dicembre, invece, resta obbligatorio il Green pass per gli operatori sanitari, visitatori e ricoverati nelle strutture sanitarie e nelle residenze per gli anziani. Quindi resta l’obbligo di tampone prima di entrare in una struttura sanitaria. 

Stop all’uso delle mascherina, ma risalgono i contagi

Se dal 1 ottobre non sarà più necessario indossare le mascherine sui mezzi di trasporto pubblici, nelle ultime settimane si sta registrando un aumento dei contagi. Dall’ultimo monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità si registra che i casi Covid-19 nel nostro Paese sono 215 ogni 100 mila abitanti rispetto ai casi registrati la settimana precedente, in cui i casi accertati erano di 186 mila. Mentre l’RT è pari a 0,91, stabile rispetto a sette giorni prima. In particolare, nell’ultima settimana i casi positivi sono aumentati del 10 per cento, tuttavia non si è registrato un incremento significativo di ricoveri nei reparti di terapia intensiva e negli altri reparti. 

Se da una parte minori restrizioni significa una maggiore libertà per la popolazione, dall’altra parte è importante e necessario monitorare l’andamento della pandemia in particolare con l’arrivo dell’autunno, quando è presumibile che ci sarà una maggiore diffusione dei contagi. Non possiamo escludere con certezza che il Governo non riterrà opportuno introdurre nuovamente alcune restrizioni.