UN PONTE TRA GRAFOLOGIA E CRIMINOLOGIA 🖊️ >>> SCOPRI LE PROMO

Detrazioni spese colf e badanti 2024: guida approfondita

Detrazioni spese colf e badanti 2024: guida approfondita

Le detrazioni spese colf e badanti costituiscono un valido strumento per ridurre l’imposta lorda IRPEF e ottenere benefici fiscali. Nel contesto del modello 730 per l’anno 2024, le agevolazioni sono applicabili alle spese sostenute nel 2023. Esaminiamo dettagliatamente le specifiche e le condizioni per beneficiare delle detrazioni spese colf e badanti

Dettagli sulle detrazioni spese colf e badanti 2024

La detrazione per le spese relative a colf e badanti nel 2024 ammonta al 19% delle spese sostenute, con un tetto massimo di 2.100 euro. Questo beneficio fiscale è destinato a coloro che hanno un reddito complessivo non superiore a 40.000 euro. Nel calcolo del reddito complessivo rientra anche il reddito dei fabbricati assoggettato alla cedolare secca sulle locazioni.

È fondamentale rispettare il requisito di tracciabilità dei pagamenti. Le spese devono essere sostenute attraverso sistemi di pagamento tracciabili come versamenti bancari, bollettini, pagamenti con carte di debito o credito, o tramite PagoPA. La documentazione relativa alle spese, come fatture, ricevute, bollettini, ed estratti conto, deve essere conservata per comprovare l’utilizzo di tali sistemi.

Quali spese sono detraibili nel 730 2024?

Le spese ammesse alla detrazione riguardano gli addetti all’assistenza personale, inclusi familiari indicati nell’articolo 433 del Codice Civile, anche se non fiscalmente a carico del contribuente. Inoltre, la detrazione si applica anche alle spese sostenute per assistenza fornita da casa di cura o di riposo, o da una cooperativa di servizi.

La non autosufficienza del soggetto assistito deve essere certificata da un medico, evidenziando la necessità di sorveglianza continuativa o l’incapacità di svolgere attività quotidiane fondamentali come le funzioni fisiologiche e l’igiene personale.

È importante notare che la detrazione non si applica ai bambini, a meno che la non autosufficienza non sia causata da patologie. Inoltre, le spese sostenute devono essere tracciate attraverso sistemi di pagamento tracciabili.

Spese escluse

La detrazione spese colf e badanti nel 2024 non si applica alle spese sostenute per i lavoratori domestici (colf) con un inquadramento contrattuale diverso dagli addetti all’assistenza personale. Inoltre, i contributi previdenziali deducibili dal reddito ai sensi dell’articolo 10, comma 2, del TUIR devono essere esclusi e dichiarati separatamente.

Importo massimo detraibile e limitazioni

Nel modello 730 2024, è possibile detrarre fino a un massimo di 2.100 euro di spese per colf e badanti. Il 19% della spesa sostenuta nel 2023 rappresenta lo sconto sull’IRPEF 2024, ma questo importo non può superare il limite stabilito.

Se più soggetti hanno sostenuto spese per assistenza per lo stesso familiare, il limite di detrazione deve essere ripartito tra di loro. È fondamentale considerare il limite in modo individuale, indipendentemente dal numero di soggetti assistiti. Ad esempio, se un contribuente ha sostenuto spese per sé e per un familiare, l’importo detraibile non può superare 2.100 euro.

A chi spettano le detrazioni spese colf e badanti?

Le detrazioni colf e badanti spettano al soggetto che ha sostenuto la spesa, anche se non è titolare del contratto di lavoro dell’assistente. Questo vale anche per le spese sostenute per i familiari, anche se non fiscalmente a carico.

Modalità di detrazione nel Modello 730 2024

Per ottenere la detrazione spese colf e badanti nel 2024, è necessario presentare il modello 730 ordinario compilando accuratamente la sezione relativa alle detrazioni. Se si utilizza il modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico), occorre valorizzare il rigo da RP8 a RP13.

Scadenza

La stagione dichiarativa per richiedere la detrazione per colf e badanti nel 2024 si chiude il 30 settembre 2024. Questo termine si applica sia a coloro che presentano il modello 730 che a chi presenta il modello Redditi PF.

In conclusione, le detrazioni per colf e badanti nel 2024 rappresentano un’opportunità significativa per ridurre l’onere fiscale e recuperare parte delle spese sostenute per l’assistenza a persone non autosufficienti. Con una corretta compilazione della dichiarazione dei redditi, è possibile ottenere i benefici previsti dalla normativa vigente.

Leggi anche:

Detrazioni spese sanitarie e mediche 2024: guida completa