💡 SOFT SKILLS: TANTISSIME PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Bonus tasse 2024: incentivi e agevolazioni per cittadini e imprese

Bonus tasse 2024: incentivi e agevolazioni per cittadini e imprese

Il 2024 porta con sé una serie di nuovi bonus tasse, confermati con l’approvazione della Riforma fiscale in Parlamento. Questi incentivi sono rivolti a coloro che aderiscono al patto con il Fisco, oltre a segnare l’inizio graduale dell’addio alla pagella fiscale per oltre 2 milioni di partite IVA. Vediamo nel dettaglio quali sono i bonus tasse 2024, come funzionano e a chi spettano.

Bonus tasse universitarie

Il bonus prevede l‘esonero totale dal pagamento del contributo omnicomprensivo annuo per gli studenti universitari appartenenti a famiglie con ISEE non superiore a 22.000 euro. È previsto anche un esonero parziale per studenti con ISEE compreso tra 22.000 e 30.000 euro, calcolato in base alla fascia ISEE. Conosciuto anche come “no tax area università,” il bonus è attivo nel 2024.

Meno tasse per chi lavora nel weekend

Il “bonus estate” introduce riduzioni in busta paga per chi lavora nei giorni festivi nel settore turistico. Si tratta di una detassazione che garantisce maggiori entrate in busta paga per coloro che lavorano nei weekend o durante i giorni festivi, beneficando soprattutto chef, camerieri e operatori del settore turistico.

Flat tax 2024

Le regole per la flat tax rimangono in vigore nel 2024. L’aliquota agevolata del 15% per il regime forfettario è accessibile per redditi fino a 85.000 euro. Viene confermata la tassazione agevolata del 5% sui premi di produzione fino a 3.000 euro per i lavoratori dipendenti.

Novità riforma fiscale 2024

La riforma fiscale introduce diverse misure, tra cui la riforma IRPEF 2024, novità sulla no tax area per pensionati e dipendenti, detrazioni e deduzioni. Sono confermati anche i bonus per i dipendenti pubblici e il taglio del cuneo fiscale nel 2024.

Taglio cuneo fiscale

La Legge di Bilancio prevede il taglio del cuneo fiscale nel 2024, con un esonero contributivo del 6% per redditi fino a 35.000 euro e del 7% per redditi fino a 25.000 euro. Questa misura beneficia sia i dipendenti del settore privato che quelli del comparto pubblico.

Aumento stipendio statali

Il Collegato fiscale alla Legge di Bilancio 2024 sancisce un aumento degli stipendi per gli statali. Questo include un aumento delle retribuzioni per i redditi bassi, confermando il taglio del cuneo fiscale e altri bonus già attivi.

Global minimum tax

Il Decreto legislativo sulla fiscalità internazionale introduce il concetto di “global minimum tax,” garantendo una tassazione minima globale per le imprese multinazionali o nazionali operanti in Italia. L’obiettivo è evitare la concorrenza sleale, prevenire riduzioni delle aliquote fiscali e promuovere investimenti efficienti.

Bonus shopping o Free Tax Shopping

Il bonus shopping, noto anche comeTax Free Shopping“, stimola il turismo e il made in Italy. Residenti al di fuori dell’Unione Europea possono ottenere il rimborso dell’IVA su acquisti in Italia, con un limite di spesa ridotto a 70 euro dal 2024.

Nuove regole Bonus Impatriati

Dal 2024, è istituito un nuovo regime agevolato per i lavoratori che tornano a risiedere in Italia per massimo 5 anni. Si applica a coloro con elevata qualificazione o specializzazione, offrendo una riduzione del 50% dell’imposta fino a un reddito agevolabile di 600.000 euro.

Proroga credito d’imposta attività e sviluppo

Il Decreto Anticipi proroga fino al 30 giugno 2024 il periodo per richiedere il rimborso del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo. Viene anche esteso il termine di decadenza per l’emissione di atti impositivi relativi ai crediti utilizzati nei periodi 2016 e 2017.

Bonus per imprese che tornano in Italia

Il Decreto legislativo prevede il reshoring in Italia, con il “Bonus rientro” per le imprese che ritornano a investire nel paese. L’agevolazione include una riduzione del 50% delle imposte sui redditi per il periodo d’imposta in cui avviene il trasferimento e i 5 anni successivi.

Sgravi aziende sulle assunzioni

Il bonuspiù assumi meno paghiattivo nel 2024 offre agevolazioni per le imprese che assumono nuovi dipendenti. Sono previsti sgravi anche per le assunzioni delle mamme.

Tagli alle accise

La Legge di Bilancio consente la riduzione delle accise sui prodotti energetici usati come carburanti o per il riscaldamento civile. Si prevedono anche aumenti futuri delle accise sui tabacchi.

Bonus chirurgia estetica

L’IVA è esentata per le prestazioni di chirurgia estetica con finalità terapeutiche documentate da una valida attestazione medica.

Bonus imprese trasporto merci

Il bonus trasporto merci, confermato e potenziato nel 2024, offre uno sconto sulle tasse attraverso un credito d’imposta per le imprese coinvolte nel trasporto di merci con veicoli di massa massima complessiva di almeno 7,5 tonnellate.

In conclusione, il panorama dei bonus tasse nel 2024 è ampio e diversificato, rivolto sia a cittadini che a imprese, con l’obiettivo di stimolare l’economia, favorire l’occupazione

Leggi anche:

Nuovi Bonus tasse 2023-2024: incentivi, agevolazioni e novità fiscali

Stipendi più alti e meno tasse nel weekend: il Bonus estate 2024