🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

La Barbie con Sindrome di Down: l’ultima novità dell’iconica bambola all’insegna dell’inclusione

La Barbie con Sindrome di Down: l’ultima novità dell’iconica bambola all’insegna dell’inclusione

Da oggi potremo regalare ai nostri bambini la Barbie con Sindrome di Down, l’ultima versione della bambola con le caratteristiche tipiche della Trisomia 21.

Si tratta dell’ultima versione dell’iconica bambola finalizzata all’inclusione: tra le diverse Barbie troviamo infatti le versioni con diverse gradazioni di colore della pelle, Barbie sulla carrozzina, Barbie con la protesi alla gamba o con l’apparecchio acustico.

L’obiettivo dichiarato dalla Mattel è proprio quello di dare a un bambino e a una bambina con Sindrome di Down la possibilità di giocare con una bambola che gli assomigli.

Com’è la Barbie con Sindrome di Down

La bambola è stata realizzata con il supporto della National Down Syndrome Society (NDSS) degli Stati Uniti, ha una struttura corporea più corta rispetto alle solite, un busto più lungo, il viso più rotondo con orecchie più piccole, e la forma degli occhi tipica della Trisomia 21.

Anche i colori dell’abito, giallo e blu, sono rappresentativi, in quanto sono i colori della giornata dedicata alla consapevolezza sulla sindrome di Down.

La Barbie ha una collana rosa che rappresenta le tre punte del 21° cromosoma, quello che causa la sindrome e indossa anche plantari rosa alla caviglia.

Leggi anche:

21 Marzo: Giornata Mondiale della Sindrome di Down – inclusione e uguaglianza

Insegnare la diversità: consigli per i genitori